Stefano Cucchi

Arrestato e picchiato, con fratture al cranio, alla mandibola, a due vertebre, alle mani, è rimasto per giorni in cella, dolorante, in sciopero della fame perché voleva vedere il suo avvocato. Inascoltato. Un medico mette agli atti il fatto che rifiuta il cibo e glielo fa firmare. Un altro medico firmerà il certificato di “morte naturale”. Questa è l’Italia.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...