Dal racconto di un’abbonata

Lei ha più di 80 anni, un marito ormai sempre attonito di più di 90. Entrambi hanno lavorato tutta la vita da operai e hanno due buone pensioni. L’altra viene dalla Bielorussia, non ha chiesto nulla ma quando è stata messa in regola è stata contenta.
Lei detesta l’altra, non le va mai bene nulla di quello che fa, cerca di non farle fare nulla per poi protestare che le porta via tutta la pensione.
L’altra, soprattutto, non può far da mangiare. Allora si ingegna per darsi da fare. Ha un buon carattere, non se la prende. Scherza, cerca di far compagnia. A volte, a tavola, le lega il grembiule dietro la spalliera della sedia, ma quando lei tenta di alzarsi e non le riesce, urla di smettere di scherzare, che lei non ne ha voglia. Lei non sopporta che l’altra sia abituata a pulire i pavimenti stando in ginocchio. Sbraita che deve usare lo scopone.
Lei mugugna quando l’altra sta a lungo al telefono col figlio. Lei si sta legando.
Lei emigrò da ragazza in Francia a far l’operaia, perse il primo marito in un incidente sul lavoro e trovò il secondo, operaio emigrato dalla Sardegna.
L’altra mette da parte i soldi per la serie di operazioni chirurgiche che deve subire la nipotina nata con un buco alla gola per via di Chernobyl.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...