L’umiliazione di un presidente

Territori palestinesi. 500 nuove case per i coloni israeliani pochi giorni dopo l’avvio dei negoziati di pace. Non colpisce certo l’ennesima umiliazione dei palestinesi, che da tempo non fa più notizia. Ormai è stabilito che i palestinesi sono una specie a parte dell’umanità, un’eccezione permanente come gli occupanti della loro terra. Per loro non valgono la maggior parte dei diritti riconosciuti come inviolabili per il resto dell’umanità, così come per i loro occupanti non valgono i doveri. La notizia è l’umiliazione del Presidente degli Stati Uniti. Non si sa cosa pensare. Viene in mente, purtroppo, quel che ci disse Cristiano Antonelli in un’intervista all’indomani della elezione di Obama: temo che sia eccentrico (rispetto al cuore del potere americano). E dire che basterebbe una telefonata di pochi secondi come quella che Ronald Reagan fece a Sharon ai tempi di Beirut: “Adesso basta”. Ma la potrà mai fare un presidente nero?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...